Sei un’azienda?

Queste le parole d’ordine!

  • Certezza del Costo
  • Pianificazione finanziaria
  • Semplificazione Gestionale
  • Facilitazione delle politiche di retribuzione
  • Ottimizzazione fiscale

Certezza del Costo: per sua caratteristica il noleggio a lungo termine full rent prevede l’esposizione nel canone mensile della quota di puro noleggio e dei servizi (assicurazione e tutti i servizi per garantire la tua mobilità) consentendo di pianificare i costi e di definire il budget di spesa della flotta circolante con una semplice operazione matematica.


Pianificazione finanziaria: con il noleggio a lungo termine si finanzia l'utilizzo del veicolo e tutte le spese connesse (tassa di proprietà, assicurazione, pneumatici, manutenzione, riparazione di eventuali danni di carrozzeria) spalmandone il costo in modo omogeneo nell’arco dell’anno. In questo modo si potranno concentrare le risorse finanziarie sul core business e non immobilizzarle in beni di consumo.


Semplificazione Gestionale: una sola risorsa dovrà controllare e registrare un’unica fattura mensile – per uno o cento veicoli – anziché le molteplici che avrebbero emesso i numerosi fornitori di beni e servizi che gravitano attorno la gestione di un veicolo aziendale.


Facilitazione delle politiche retributive: l’auto sarà per l’azienda un costo pari al valore della rata mensile. Ciò faciliterà la definizione della car policy con benefici per l'azienda consentendo una migliore pianificazione dei costi e una tendenziale maggiore soddisfazione dei dipendenti mediante indicazione di importi massimi dei canoni per fascia di riferimento lasciando libertà di individuare il veicolo che meglio rappresenta i desideri e soddisfa i bisogni di ciascuno.


Ottimizzazione fiscale: basterà portare le dodici fatture dal commercialista il quale sulla base del distinguo tra quota di puro noleggio e servizi valuterà le opportune deduzioni e detrazioni (vedi oltre nella sezione Aspetti Fiscali).

Inoltre con la Fuel Card (che può essere a consumo o fuel provision) potranno essere eliminate le schede carburante con i relativi errori e approssimazioni, avendo pertanto maggiore controllo sulla principale voce di spesa relativa all'uso dei veicoli. Grazie ad un tool che consente di elaborare dati statistici, potrai infatti conoscere la media consumi di ogni veicolo in flotta oppure verificare gli utilizzatori con il consumo più elevato.

Il futuro? E' a lungo termine!


ASPETTI FISCALI (tipologie)

1) Uso strumentale all'attività d'impresa o adibito ad uso pubblico

2) Uso non strumentale all'attività d'impresa

3) Uso promiscuo dipendenti per la maggior parte del periodo d'imposta (≥183 gg)

4) Uso promiscuo ai dipendenti per un periodo inferiore alla maggior parte del periodo d'imposta (<183 gg)

5) Amministratore – uso personale

6) Amministratore – uso promiscuo


(segue dettaglio)

Il noleggio a lungo termine include:

  • Assicurazione RCA, Kasko, furto e incendio

  • Manutenzione ordinaria e straordinaria

  • Revisione
    periodica

  • Assistenza stradale
    24/7

  • Tassa di
    proprietà

  • Sostituzione
    pneumatici

  • Servizi
    amministrativi

Inoltre, a richiesta:

  • Auto
    sostitutiva

  • Carta carburante
    (Fuel Card)

1) Uso strumentale all’attività d’impresa o adibito ad uso pubblico

I veicoli sono strumentali all’attività dell’impresa solo nella misura in cui sono essenziali al suo svolgimento, tanto che l’attività stessa non potrebbe essere svolta senza di essi (circolare Agenzia delle Entrate, 10 febbraio 1998,  n. 48/E – III – 17104).

  • Deducibilità imposte dirette: 100% costo veicolo, 100% costo servizi
  • Detraibilità IVA: 100% costo veicolo, 100% costo servizi

2) Uso non strumentale all’attività d’impresa

Si tratta di tutti i casi in cui il veicolo non può essere considerato strumentale all’attività d’impresa (ossia indispensabile) ma è a disposizione della stessa (art. 164, comma 1, D.P.R. n. 917/1986 – TUIR)

  • Deducibilità imposte dirette: 20% costo veicolo (nel limite dell’ammontare dei canoni proporzionalmente corrispondente al costo dei veicoli nei limiti di € 3.615,20 con ragguaglio annuo e per non più di un veicolo per socio o associato) 20% costo servizi
  • Detraibilità IVA: 40% costo veicolo (100% se dimostrato l’uso esclusivo), 40% costo servizi (100% se dimostrato l’uso esclusivo)

3) Uso promiscuo ai dipendenti per la maggior parte del periodo d’imposta (183 gg)

L’utilizzo promiscuo si verifica nei casi in cui il mezzo di trasporto viene utilizzato sia per finalità lavorative che per esigenze personali. (Risoluzione Ministero Economia e Finanze 20 febbraio 2008, n. 6/DPF).

  • Deducibilità imposte dirette: 70% costo veicolo, 70% costo servizi
  • Detraibilità IVA: 40% costo veicolo (100% se il corrispettivo addebitato al dipendente risulta almeno pari al fringe benefit), 40% costo servizi (100% se il corrispettivo addebitato al dipendente risulta almeno pari al fringe benefit)

4) Uso promiscuo ai dipendenti per un periodo inferiore alla maggior parte del periodo d’imposta (<183 gg)

L’utilizzo promiscuo si verifica nei casi in cui il mezzo di trasporto viene utilizzato sia per finalità lavorative che per esigenze personali (risoluzione Ministero Economia e Finanze 20 febbraio 2008, n. 6/DPF).

  • Deducibilità imposte dirette: 0% costo veicolo; 40% costo servizi ( limite di € 3.615,20)
  • Detraibilità IVA: 0% costo veicolo; 40% costo servizi (100% se il corrispettivo addebitato al dipendente risulta almeno pari al fringe benefit).

5) Amministratore – uso personale

Ipotesi in cui il veicolo viene concesso all’amministratore solo ed esclusivamente per un uso personale. Trattandosi di un compenso in natura è disciplinato dall’art. 95, D.P.R. n. 917/1986 (TUIR).

  • Detraibilità IVA 40% costo veicolo.

 

6) Amministratore – uso promiscuo

L’utilizzo promiscuo si verifica nei casi in cui il mezzo di trasporto viene utilizzato sia per finalità lavorative che per esigenze personali (circolare Agenzia delle Entrate, 19 gennaio 2007, n. 1/E).

  • Deducibilità imposte dirette: 0% costo veicolo (compenso in natura spettante all’amministratore con limite 30% – 15.000 km -costo chilometrico ACI), 40% costo servizi (nei limiti di € 3.615,20)
  • Detraibilità IVA: 40% costo veicolo; 0% costo servizi.